Vista panoramica di Stoccolma in Svezia
Visitare Stoccolma in inverno potrebbe sembrare una follia, freddo e poche ore di luce potrebbero scoraggiarti, ma per chi come noi ama i paesi nordici durante l’inverno l’atmosfera è assicurata.

Ma come organizzare un viaggio a Stoccolma in autonomia? E magari poi proseguire il viaggio verso la Lapponia svedese?
Ti racconto tutto in questo post: cosa vedere, quali quartieri scegliere, quali musei visitare e dove mangiare nella bellissima capitale svedese.

Stoccolma

La prima cosa che mi colpisce appena arrivati a Stoccolma è il silenzio e la tranquillità, ci sono pochissime auto in giro e la maggior parte sono elettriche. Non sembra di essere in una grande città, è tutto molto tranquillo, direi rilassante. Gli svedesi sono molto attenti all’ambiente, ad esempio, il biglietto della metro lo scaricano sul cellulare, zero carta.  Non mi stupisce che proprio a Stoccolma sia nata Greta Thunberg e il suo movimento di giovani ambientalisti. L’attenzione per la salvaguardia dell’ambiente è molto elevata, e la cosa mi piace moltissimo.
Il secondo elemento che mi colpisce di Stoccolma è l’acqua, la città sorge infatti su 14 isole collegate tra loro da una cinquantina di ponti. Questo la rende speciale, e vale la pena ammirarla facendo almeno un giro in traghetto.
Infine lo stile, l’eleganza delle persone, degli edifici, dei negozi di design, insomma una città del nord tutta da scoprire.
Stoccolma consigli per visitarla in inverno

Stoccolma

Come raggiungere Stoccolma dall’aeroporto di Arlanda

L’aereporto si trova a 45 km dal centro città, ed è collegato con un treno veloce, Arlanda Express, che raggiunge la stazione centrale di Stoccolma in 18 minuti. Tutto magnifico… a parte il prezzo, il biglietto andata e ritorno costa circa 50 euro, purtroppo dobbiamo iniziare ad abituarci a questi prezzi elevati.
Altra opzione più economica è l’autobus Flygbussarna che impiega circa 45 minuti e costa circa 11 euro e collega l’aeroporto Arlanda con la Stazione Centrale di Stoccolma.

I quartieri

Uno dei miei grandi dubbi quando organizzo un viaggio in una città in cui non sono mai stata riguarda il quartiere in cui soggiornare. Normalmente mi piacciono i quartieri meno turistici, con una bella scelta di caffè e ristoranti.
A Stoccolma ho scelto il quartiere Södermalm nella parte Sud della città. Si tratta del quartiere hipster, innovativo, con tanti negozi vintage e bei caffè dove fare colazione o un brunch. Il quartiere è considerato uno dei 10 quartieri più cool secondo la rivista Vogue, e vale assolutamente una visita.
Molto carino, tranquillo, residenziale. Unica nota negativa è che il centro si raggiunge  in 20 minuti a piedi, o prendendo i mezzi che sono molto costosi (autobus 3 Euro – metro 4,5 Euro) Per noi è stata un’ottima scelta, ma se volete essere più centrali vi suggerisco Gamla Stan o Normalm.

I negozietti di Sodermalm

Gamla Stan è l’antico centro medioevale, oggi davvero molto turistico e con gli hotel più costosi. Qui strade acciottolate, strette, con tanti ristoranti  e negozi di souvenir, le famose casette colorate, il palazzo reale, il museo del Nobel.
Gamla Stan - cuore medioevale di Stoccolma

Gamla Stan – cuore medioevale di Stoccolma

Le strade di Gamla Stan

Le strette stradine di Gamla Stan

Normalm è nella zona a Nord di Gamla Stan. Normalm è il quartiere moderno dello shopping e degli uffici, privo dell’anima di Södermalm è sicuramente più comodo per raggiungere le varie attrazioni turistiche e per muoversi verso l’aeroporto, qui si trova la stazione centrale da cui partono treni e autobus che collegano Stoccolma con i varie città della Svezia.

Cosa fare a Stoccolma in inverno

Innanzitutto voglio ringraziare Visit Stockholm ( vi consiglio di visitare il loro sito ci sono foto bellissime e consigli molto utili relativi a Stoccolma) che ci ha fornito il Stockholm Pass  utile e conveniente se volete visitare musei e fare giri in traghetto.
Visit Stockholm card
Le cose che si possono fare a Stoccolma sono davvero tantissime, ci sono musei per tutti i gusti e annoiarsi è impossibile.

Prima di iniziare con la visita ai musei ti consiglio una piacevole passeggiata alla scoperta delle peculiarità dei vari quartieri, inoltre, se sei a Stoccolma in inverno le luci e l’atmosfera natalizia ti faranno sognare.

Stoccolma- le luci di Natale

le luci di Natale a Stoccolma

Durante il periodo invernale le ore di luce sono poche: dalle 8.30 alle 15.30, ma non ti preoccupare ci sono così tanti musei in cui rifugiarti quando cala la sera. Inoltre la luce del nord è così particolare che farà risplendere ulteriormente questa bellissima città.
Da non perdere il Museo Vasa: al suo interno un veliero spettacolare. La storia di questa nave è piuttosto triste, infatti affondò nelle acque del porto di Stoccolma proprio il giorno del suo varo. È rimasto in fondo al mare per 300 anni finché non si è deciso di recuperarlo. Oggi lo si può ammirare in tutta la sua maestosità all’interno del museo. Il costo d’ingresso è di circa 15 Euro.
Cosa fare a Stoccolma: visistare il museo Vasa

Il museo Vasa

Altro museo che ci è piaciuto moltissimo è il museo Fotografiska museo della fotografia in cui si possono ammirare mostre temporanee di famosi fotografi, che tu sia un appassionato di fotografia o no ti consiglio un giro in questo museo. Inoltre la vista su Stoccolma dal museo Fotografiska è superlativa!

queli Musei visitare a Stoccolma

Fotografiska

Infine un museo molto particolare è il museo Sanken il più grande museo all’aria aperta del mondo. In un grande parco, si trovano vari edifici tipici provenienti da diverse regioni della Svezia: la chiesa, la scuola in legno, le tipiche abitazioni di montagna.

Stoccolma il museo all’aria aperta più grande del mondo

Skanken

Se durate il tuo viaggio visiterai  soltanto Stoccolma può essere una buona idea dedicare qualche ora a questo museo, perchè ti permette di avere un’idea degli edifici tipici della Svezia, fuori da Stoccolma. Unica nota dolente per me è la presenza di animali, come alci e renne chiuse nei recinti, una specie di zoo che non mi è piaciuto affatto!
Finita la parentesi Musei, vale sicuramente fare un giro in traghetto per vedere Stoccolma da una nuova prospettiva: l’acqua.
Grazie al Stockholm Pass abbiamo preso parte a 2 tours in traghetto, a essere sinceri molto simili. Il primo è stato il Royal Canal Tour. Stromma è la società che gestisce i tours in traghetto lungo il Mar Baltico. Durante il primo tour lungo il Royal Canal abbiamo scoperto  i luoghi più salienti della città. La durata è di un’ora e il costo di 20  Euro, ma nel nostro caso è gratis grazie allo Stockholm Pass. In secondo è il Winter Tour, molto simile al precedente, ma raggiunge gli isolotti appena fuori la città di Stoccolma.
Infine se hai tempo (noi non l’abbiamo avuto) vale la pena  il tour in metropolitana alla scoperta delle più belle stazioni di Stoccolma. Le stazioni della metro di Stoccolma sono vere e proprie opere d’arte, con colori accessi sono il posto giusto dove andare a scattare fotografie instagrammabili!
Giro in traghetto a Stoccolma

Stoccolma vista dall’acqua

Le migliori viste panoramiche di Stoccolma

Poteva mancare una passeggiata con vista sulla città di Stoccolma? assolutamente no. Ti consiglio, se la giornata è limpida, di fare questa passeggiata perchè la vista è davvero eccezionale.  Devi dirigerti verso Sodermalm, in particolare a Monteliusvagen la scogliera più alta di Sodermalm, qui puoi fare una bella passeggiata con vista, ammirando dall’alto la città.

Le migliori viste panoramiche di Stoccolma

Vista panoramica di Stoccolma

Altri luoghi da cui si ha una bellissima vista su Stoccolma sono il museo Fotografiska e l’Erikson Tower.

Cosa e  dove mangiare

Inizio dicendo che i prezzi del cibo a Stoccolma sono davvero elevati per noi italiani. Per farti capire ecco qualche prezzo: una birra da 40 cl 8-9 Euro, un burger vegetariano con patatine 18-19 euro, un kanelbulle 4 Euro.

Uno di riti che più ho amato a Stoccolma è quello della Fika. In Svezia la Fika è quello che in Danimarca si chiama Hygge, un concetto molto nordico che a mio avviso dovremmo copiare anche noi.

Fika significa creare un’atmosfera accogliente e godersi il bello della vita con le persone care, fuggendo dal freddo e il buio invernale rifugiandosi in una delle bellissime e accoglienti caffetterie sparse per la città. Ritagliarsi un momento di relax in cui coccolarsi sorseggiando una bevanda calda accompagnata da un Kanelbulle dolce svedese per eccellenza in compagnia di un amico o anche da soli leggendo un libro a lume di candela.

Fika in Svezia

Fika in Svezia

I locali in cui concedersi una colazione o una pausa caffè sono tanti e se devo essere sincera li avrei provati tutti, qui alcuni dei locali che più mi sono piaciuti.

Brod & Salt una catena di panetterie, pasticcerie, caffè svedesi che si trovano in diversi quartieri della città. Qui potrai provare il dolce nazionale svedese il kanelbulle, ossia una brioche morbida e rotonda al sapore di cannella, da provare anche quella allo zafferano, mentre quella al cardamomo a me non è piaciuta per nulla! Brod & Salt è ottimo anche per un pranzo veloce: ottimi i panini farciti.

Cafè Saturnus molto accogliente, perfetto per un brunch o per una ricca colazione. Ci sono varie opzioni di brunch con uova cucinate in vari modi, i kanelbulle sono enormi i più grandi che io abbia visto in giro per Stoccolma.

Dove mangiare a Stoccolma

Saturnus Cafe – Il brunch

I piatti tipici svedesi non sono moltissimi, e per una quasi vegetariana non sono il massimo: polpette, carne di renna e aringhe.
Noi abbiamo optato per una cucina non molto tradizionale. Per risparmiare una buona soluzione sono i ristoranti etnici, ecco alcuni suggerimenti di locali adatti anche ai vegetariani provati a Stoccolma.

Shanti Classic: ristorante indiano molto carino nel cuore di Sodermalm. Cibo ottimo e abbondante, ambiente accogliente, opzioni vegetariane.

Hermanus propone un buffet vegetariano a 20 euro. Il locale si trova nei pressi del museo Fotografiska, ha una bella vista sulla città e buon cibo.

Brewdog: birreria che già avevo scoperto durante il viaggio in Scozia, si è confermato un’ ottima scelta per provare una delle tante birre artigianali, accompagnate da un burger vegetariano. Ambiente informale e piacevole.

Brewdog Stoccolma

Brewdog

Stoccolma si è rivelata una bellissima scoperta: cool, moderna, tranquilla. Come al solito la visita di una città del nord in inverno è stata per noi una splendida idea per l’incredibile atmosfera che si respira, e tu hai già visitato Stoccolma? in che stagione? Ti incuriosisce questa città del nord?