Tag

Cultura

You may also like
Italia
Scoprire le Langhe in bicicletta
25/04/2020
Italia
Vedere Matera in un giorno, il nostro itinerario.
23/04/2020
Italia
Passeggiata a Firenze alla scoperta della bellezza
20/11/2019
You may also like
Italia
Itinerari on the road in Italia tra arte e natura
20/05/2020
Italia
Scoprire le Langhe in bicicletta
25/04/2020
Italia
Passeggiata a Firenze alla scoperta della bellezza
20/11/2019
You may also like
Italia
Itinerari on the road in Italia tra arte e natura
20/05/2020
Italia
Scoprire le Langhe in bicicletta
25/04/2020
Italia
Vedere Matera in un giorno, il nostro itinerario.
23/04/2020
You may also like
Amsterdam, Europa
Come organizzare un weekend perfetto ad Amsterdam
18/11/2019
Europa
Weekend a Malta: cosa fare a La Valletta
17/04/2019
Europa
Cosa vedere a Malta in 3 giorni
03/04/2019
Sicilia

Cosa vedere a Ragusa e dintorni

Le cose da vedere a Ragusa e dintorni sono molte, la prima che mi viene in mente è una passeggiate al tramonto a Ragusa Ibla.

Non mi stancherò di ripeterlo: la Sicilia è una delle mie regioni preferite! Ha tutto ciò che si può desiderare: arte, cultura, mare, natura e cibo strepitoso, cosa chiedere di più da un viaggio?Read more

You may also like
Sicilia
Itinerario di viaggio in Sicilia Orientale
09/06/2020
You may also like
Scozia
Consigli per visitare l’isola di Skye in Scozia
05/06/2019
Scozia
Cosa mangiare in giro per la Scozia
22/05/2019
Scozia
Scozia: cosa devi sapere per organizzare un viaggio in autonomia
08/05/2019
Europa

Weekend a Malta: cosa fare a La Valletta

La Valletta è la capitale dell’isola di Malta, nonché la capitale più piccola d’Europa. Se stai organizzando un weekend o una vacanza a Malta non puoi non includere nel tuo itinerario almeno un giorno a La Valletta, piccola perla barocca affacciata sul mar mediterraneo. La città è piccola e può essere esplorata camminando proprio come piace a me.

Le strade di Vittoriosa

In questo post trovi tutte le informazioni utili per organizzare il tuo viaggio e passare una splendida giornata alla scoperta di La Valletta.

Dove dormire

Alloggiamo nel centro storico di La Valletta, in un bellissimo e ampio alloggio finemente ristrutturato in Old Mint Street. La scelta è azzeccata, l’alloggio è molto ampio, moderno, lindo e pulito e comodissimo per visitare la città. Inoltre ottimo quando si torna stanchi la sera, infatti in pochi minuti a piedi si raggiungono i numerosi locali e ristoranti di La Valletta. Non avendo affitato un’ auto è molto comodo per gli spostamenti con gli autobus che girano in lungo e in largo per l’isola. Molti turisti scelgono di alloggiare a Sliema, che si trova proprio di fronte a La Valletta, è una zona più moderna ma senza l’anima della città vecchia.

Cosa vedere a La Valletta, la capitale di Malta

Comoda nel nostro alloggio di La Valletta

Cosa vedere a La Valletta, la capitale di Malta

Itinerario a piedi alla scoperta di La Valletta

La Valletta ci accoglie in una tersa e fresca giornata di sole di fine marzo, l’aria frizzante di mare risveglia i sensi dopo i mesi invernali e noi siamo pronti a camminare per scoprire le bellezze della città.

Partiamo dalla piazza Tritone e entriamo in città passando per Freedom Square la nuovissima piazza realizzata da Renzo Piano ed inaugurata nel 2016, imbocchiamo Republic Street la via principale di La Valletta su cui si affacciano numerosi negozi e bar.

Prima fermata alla Co-Cattedrale di San Giovanni, davvero imperdibile anche se non sei appassionato di chiese, essa fu per 200 anni chiesa conventuale dell’ordine dei cavalieri di San Giovanni. A proposito sai chi erano i Cavalieri di Malta? Erano i nobili di importanti casate europee che dovevano proteggere la fede cattolica e l’Europa dagli attacchi dei Turchi Ottomani.

L’interno della Cattedrale è incredibilmente ricco e sontuoso, un’esempio di arte barocca. Vale la visita ed i 10 Euro di biglietto solo per le 3 opere del Caravaggio, tra cui il meraviglioso dipinto ‘La Decollazione di San Giovanni’.

Cosa vedere a La Valletta, la capitale di Malta

La suntuosa Cattedrale di San Giovanni a LA Valletta

Malta, Cosa vedere a La Valletta,

La decollazione di San Giovanni,Caravaggio

Usciti continuiamo lungo Republic Street sino al Forte di Sant’Elmo che si affaccia sul mare e proseguiamo la nostra passeggiata costeggiando il lungomare.
[DISPLAY_ULTIMATE_SOCIAL_ICONS]

Sosta ai Lower Barrakka Garden, i giardini rialzati da cui si gode di una splendida vista sul mare e sulla città.

Malta, Cosa vedere a La Valletta,

Lower Barrakka Garden

Non riesco a smettere  di fotografare le bellissime verande colorate che caratterizzano la città, si chiamano Gallarja e ce ne sono di ogni colore. Io le adoro, così come mi piacciono le porte delle case colorate e i batacchi ognuno con una forma diversa: delfini, cavallucci marini, leoni. E poi la città con le case color miele che si abbina perfettamente con il blu del cielo e del mare, mi ammalia. Ciò che a mio avviso stona, perché mi paiono fuori contesto, sono le tipiche cabine telefoniche inglesi rosse…non te le aspetti in una città così mediterranea.

Malta, Cosa vedere a La Valletta,

La Valletta – Statue di santi e Gallerja

Malta, Cosa vedere a La Valletta,

Porte colorate e batacchi unici

Arriviamo agli Upper Barrakka Garden dove si ha una magnifica vista dall’alto sulle 3 città. Qui utilizziamo l’ascensore che ci porta all’attracco dei traghetti che fanno la spola tra La Valletta e le 3 città, con tale nome si indicano le 3 città fortificate Birgu (o Vittoriosa), Senglea e Cospicua che si trovano proprio di fronte a La Valletta. Si possono raggiungere con il traghetto e con le tipiche e colorate imbarcazioni dette Luzzo. Ci perdiamo perle le stradine di Vittoriosa fino a quando la fame non si fa sentire.

Malta, Cosa vedere a La Valletta,

Tipica imbarcazione maltese detta luzzo

cosa vedere a Malta in 3 giorni

Vittoriosa

Rientrati nel tardo pomeriggio ci dirigiamo a Sliema da cui si ha una splendida vista d’insieme su La Valletta. Anche in questo caso utilizziamo il comodo traghetto che ogni 15 minuti parte per Sliema da La Valletta.

Malta, Cosa vedere a La Valletta,

Vista su La Valletta da Sliema

Dove mangiare a La Valletta

La vicinanza con l’Italia e i numerosi italiani che vivono a Malta hanno influenzato molto la cucina locale. Durante il nostro weekend lungo a La Valletta proviamo diversi ristoranti carini, in cui mangiamo bene ma in prevalenza specialità italiane. La viuzza che ti consiglio per cenare è Strait Street, una volta strada malfamata con numerose case chiuse poiché molto vicina al porto, oggi completamente cambiata, molto trendy con numerosi locali e ristoranti.

Dove mangiare a La Valletta Malta

Ti consiglio questi 3 locali:

Ortygia: ristorante italiano con cucina sicula. Ottimo cibo, in particolare buonissimi i ravioli di pesce, buona carta dei vini e ambiente accogliente.

Trabuxo: curato e caratteristico, ottimo cibo e buona accoglienza.

67 Kapitali: ottima birreria in cui provare le birre maltesi, buonissimi anche i panini, super consigliato.Weekend a Malta

 

You may also like
Amsterdam, Europa
Come organizzare un weekend perfetto ad Amsterdam
18/11/2019
Europa
Organizzare un weekend a Barcellona
07/11/2019
Europa
Cosa vedere a Malta in 3 giorni
03/04/2019
Europa

Cosa vedere a Malta in 3 giorni

Stai organizzando un weekend a Malta ma hai dei dubbi su cosa fare?  In questo post trovi tutte le informazioni utili per organizzare il tuo prossimo viaggio nella bellissima Malta.

Per anni ho snobbato Malta, non l’ho mai seriamente presa in considerazione come meta per un weekend o una vacanza al mare. Poi complice un’offerta Ryanair e Cesare che voleva visitarla, eccomi a prenotare un weekend lungo di fine marzo a Malta.

Perchè visitare Malta?

Le ragioni per visitare la piccola isola posta a Sud della Sicilia sono innumerevoli.
Innanzitutto è facile da raggiungere dall’Italia, in meno di 2 ore di volo. Malta è una meta molto adatta a qualsiasi viaggiatore anche ai meno esperti dei viaggi fai da te. Sebbene la lingua parlata a Malta sia incomprensibile essendo un mix di Italiano, francese ed arabo, molti abitanti del posto parlano italiano, e moltissimi italiani lavorano a Malta nel settore del turismo, quindi anche se non parli inglese non avrai problemi. Inoltre è servita da una fitta rete di bus che permettono di raggiungere ogni parte dell’isola senza la necessità di affittare un’automobile.
Malta è ricca di cultura e di storia, ha delle bellissime città barocche, come capitale La Valletta, ma ha anche uno splendido mare, insomma si potrà passare un weekend o una settimana senza rischiare di annoiarsi.

I balconi (gallarija) di Malta

Come spostarsi a Malta

Malta è stata dominata a lungo dalla Gran Bretagna, per questa ragione la guida qui è a sinistra. Le opzioni per spostarsi sono 2: affittare un’auto o utilizzare la fitta rete di autobus.
Visto i pochi giorni a disposizione noi abbiamo optato per l’utilizzo degli autobus. Prima della partenza mi sono documentata e ho trovato pareri discordanti in merito. La nostra esperienza è stata molto positiva. Gli autobus a Malta sono molto economici 1,50 Euro il costo del biglietto con validità 2 ore e sono stati sempre puntuali.
Soggiornando a La Valletta la stazione degli autobus è in Via Nelson, subito fuori dalle mura del centro storico.
Per raggiungere la capitale dall’aeroporto potete utilizzare sia l’autobus che il taxi costo fisso 17 Euro, tempo di percorrenza circa 20 minuti.
Se cerchi informazioni sui trasporti a Malta consulta il sito www.publictransport.com.mt

Cosa vedere a Malta in 3 giorni

Il mio itinerario di 3 giorni a Malta mi ha soddisfatto pienamente e per questo lo voglio condividere con te.

cosa vedere a Malta in 3 giorni

La Valletta

cosa vedere a Malta in 3 giorni

Il primo giorno lo dedichiamo alla scoperta di La Valletta, di cui ti parlerò più dettagliatamente nel prossimo post.
La città è una vera perla: alte mura di cinta l’hanno protetta dalle incursioni, case color miele, balconi e porte colorate, chiese e statue di santi. Una splendida città  barocca, ad ogni angolo vien voglia di scattare una fotografia.
Assolutamente da visitare la Co-Cattedrale di San Giovanni sia per il suntuoso interno barocco sia perché qui si possono ammirare ben 3 opere del Caravaggio.
La nostra passione per la natura e le camminate ci porta ad esplorare la zona delle Dingli Ciffs prendendo l’autobus numero 56.
cosa vedere a Malta in 3 giorni

Dingli Cliffs

cosa vedere a Malta in 3 giorni

Qui abbiamo facciamo una rilassante passeggiata di 6 km per raggiungere il punto panoramico da cui ammirare le alte pareti bianche a picco sul mare. Lungo il percorso incontriamo molte persone che fanno picnic vista mare. La macchia mediterranea e tante margherite gialle ci accompagnano lungo il percorso.
Nel primo pomeriggio torniamo a prendere l’autobus numero 201 che ci porta a Rabat e Mdina, giusto per pranzo. Ci fermiamo a pranzo da Coogi’s un grazioso ristorante che ti consiglio sia per l’ottimo cibo che per la bella terrazza con vista panoramica sull’isola.
cosa vedere a Malta in 3 giorni

Ristorante Coogi’s a Mdina

cosa vedere a Malta in 3 giorni

Mdina

cosa vedere a Malta in 3 giorni

Mdina è l’antica capitale di Malta, una piccola città fortificata estremamente curata. Anche qui come a La Valletta il barocco la fa da padrone. In città non circolano automobili ma solo carretti trainati da cavalli, proprio per questo motivo è detta la città silenziosa.

Infine ci dirigiamo a Rabat, dove visitiamo le Catacombe di San Paolo le più estese dell’isola. Un mondo sotterraneo utilizzato prima come città sepolcrale e poi come rifugio antiaereo durante la seconda guerra mondiale. Ritorniamo a La Valletta con il bus 52.

cosa vedere a Malta

Rabat

Il terzo e ultimo giorno lo dedichiamo al mare. Grazie ai suggerimenti degli amici di Una Nuova Meta che vivono da più di un anno a Malta raggiungiamo la spiaggia di Ghajn Tuffieha con l’autobus 44.
Il colore predominante in questo tratto di costa è il rosso della sabbia e delle rocce. Il mare ha colori molto belli, peccato la giornata sia nuvolosa, se no ci saremmo volentieri rilassati un po’ al sole.
Qui è anche possibile fare una bella passeggiata vista mare di 3km e ovviamente non perdiamo l’occasione.cosa vedere a Malta in 3 giorni cosa vedere a Malta
Il nostro weekend lungo a Malta volge al termine, siamo molto soddisfatti, sono stati 3 giorni passati tra cultura, natura e mare, ci serviva dopo l’inverno!
Sappiamo che Malta ha ancora molto da offrire e perciò torneremo, anche per passare un paio di giorni nella vicina isola di Gozo.
You may also like
Amsterdam, Europa
Come organizzare un weekend perfetto ad Amsterdam
18/11/2019
Europa
Organizzare un weekend a Barcellona
07/11/2019
Europa
Weekend a Malta: cosa fare a La Valletta
17/04/2019
Cosa fare a Melbourne
Australia

Cosa fare a Melbourne in due giorni

Melbourne è la città che ci dà il benvenuto in Australia. Arriviamo dopo un volo intercontinentale di 26 ore, in una ventosa e grigia mattina di metà ottobre, qui la primavera è appena iniziata e l’aria è ancora fresca.

Nominata per 5 anni consecutivi città più vivibile del mondo dall’Economist, Melbourne appare come una tranquilla città di provincia anche se è una metropoli di quasi 5 milioni di abitanti.
Le prime cose che mi saltano all’occhio: i sorrisi e la rilassatezza delle persone, l’incredibile numero di asiatici, le tantissime biciclette, i look bizzarri, l’esorbitante numero di hipster con le loro barbe curate.
A prima vista la città non sembra così bella ma solo vivendola se ne scopre l’essenza: bar, ristoranti da ogni parte del mondo, design moderno, relax…in un attimo ti senti bene e non vorresti più lasciarla.

Alloggiamo nel quartiere FizRoy il più trendy e di tendenza, perfetto anche per raggiungere il centro città a piedi. Tramite Airbnb abbiamo affittato un meraviglioso alloggio, enorme e curassimo. Ci accoglie Anne, una signora simpaticissima e cortese, ci fa sentire subito a casa. Capisco immediatamente dal suo continuo ripetere no worries, frase che mi accompagnerà per tutto il viaggio, che davvero non mi devo preoccupare di nulla e che devo entrare nel mood australiano…rilassati, vivi il momento senza stress.

Cosa fare a Melbourne

Il nostro alloggio a Melbourne

Cosa fare a Melbourne

Colazione

Cosa fare a Melbourne in 48 ore

Il primo giorno lo passiamo gironzolando tra i locali trendy del quartiere Fizroy. Nel quartiere viveva la classe operaia, oggi invece è una delle parti della città più alla moda.
Fizroy sembra un paesino con le sue case basse e colorate, i bar e i ristoranti si susseguono. Qui vegani e vegetariani si sentiranno in paradiso, mai mi era capitato di trovare una tale scelta di opzioni vegetariane.

In 15 minuti a piedi raggiungiamo il centro città, i grattacieli prendono il posto delle case basse, ma non c’è la confusione e il caos che ti aspetteresti in una metropoli.

Cosa fare a Melbourne

Quartiere FizRoy

Cosa fare a Melbourne

Locali nel quartiere FizRoy

Il secondo giorno ci dirigiamo in visita al Melbourne tennis court dove si tengono gli Australian Open. L’idea è ottima perché da qui si percorrono alcune passerelle da cui si gode una splendida vista sulla skyline. Arriviamo sul lungo fiume Yarra un’ area molto bella della città dove la gente del posto fa jogging e i turisti si fermano nei moltissimi bar che costeggiano il fiume.
Cosa fare a Melbourne

Skyline di Melbourne

Cosa fare a Melbourne

Lungo il fiume Yarra

Ci fermiamo per un pranzo leggero e healthy in uno dei tanti graziosi caffè che si incontrano davvero ovunque. Sembra che in città ci sia il culto del caffè. C’è solo l’imbarazzo della scelta: long black ossia il classico caffè’ americano, il flat white un cappuccino, un macha latte latte con foglie sbriciolate di tè verde o un Chai latte con spezie come zenzero, curcuma, pepe nero….inutile dirti che le ho provate quasi tutte con latte di soia!
Cosa fare a Melbourne

Melbourne il culto del caffè

Arriviamo in Federation square una moderna piazza divenuta vero cuore della città. Visitiamo lo Ian Pottery museum dove si possono vedere opere moderne e installazioni. Tutti i musei sono gratuiti come a Londra. Usciti attraversando la strada siamo in Hosier Lane una galleria di street art a cielo aperto.
Cosa fare a Melbourne

Federation Square – il cuore di Melbourne

Cosa fare a Melbourne

Tutti in bicicletta

Cosa fare a Melbourne in due giorni

Hosier Lane – street art

Informazione molto importante per la sera: in Australia si fa cena molto presto diciamo che dalle 18.30 a massimo le 21.30! In un ristorante in cui volevo andare….alle 21.30 in una città come Melbourne, mi hanno detto che la cucina era già chiusa!!
Muoversi a Melbourne
Sai già che amiamo camminare, e anche questa volta l’abbiamo fatto. Abbiamo visitato tutta la città a piedi.
Per spostarci dall’aeroporto al centro città abbiamo utilizzato Uber comodo ed economico, la corsa ci è costata 25 Euro, se siete almeno 2 persone è la miglior scelta. Ci sono anche molti tram, tra questi il circular che fa un percorso circolare intorno a CDB ed è gratuito.
Spero di essere riuscita a descriverti un po’ questa metropoli tanto lontana dall’Italia, ma così a misura d’uomo da farti sentire subito a casa.
Cosa ne pensi? Ti piacerebbe fare un viaggio in Australia?
You may also like
Australia
Magnetic Island: l’isola dei koala sulla Barriera corallina australiana
06/02/2019
Australia
Dove fare snorkeling alla Grande Barriera Corallina: Michaelmas Cay
23/01/2019
Australia
Scoprire Sydney in tre giorni
09/01/2019
Close